Videografo vs Fotografo

All’inizio di questa professione, molti anni fa, lo studio fotografico oltre al proprio servizio proponeva anche quello del video che però non gestiva egli stesso infatti sulla fede della coppia consigliava sempre l’operatore di fiducia.

Il video, a differenza del servizio fotografico che poteva essere concordato e pianificato, rimaneva senza tante spiegazioni come una cosa in più, veniva consegnato dopo un lunghissimo tempo, era molto costoso e malgrado la buona volontà nel montaggio, sembrava essere fatto in serie ovvero cambiavano i soggetti ma la sequenza delle immagini era sempre la stessa, senza parlare della musica di sottofondo quasi sempre inappropriata, erano altri tempi.

Con l’avvento del digitale (videocamere, internet, computer, programmi avanzati) sono cambiate molte cose, nel settore del matrimonio si sono create nuove figure ed il ruolo del Videografo si è separato dal Fotografo.

Ancora oggi molte persone collegano il compito del Videomaker con quello del Fotografo che al contrario (anche se a prima vista può sembrare simile) è molto diverso.

E’ vero che durante il matrimonio le due mansioni inpongono i professionisti a lavorare quasi sempre vicini ma è altrettanto vero che ognuno dovrà comportarsi in maniera diversa per creare e mitizzare la situazione migliore senza mettersi in contrasto tra loro.

A volte si conoscono o hanno già collaborato insieme, altre volte si incontrano per la prima volta e in poco tempo convengono sul da farsi per pianificare le varie fasi di ripresa cosicchè ognuno procederà senza malintesi per aver modo di svolgere al meglio il proprio servizio.

Negli anni, durante le mie riprese video nei matrimoni, ho lavorato a fianco di molti fotografi e tutti hanno meritato il mio apprezzamento per il loro lavoro, ognuno ha il proprio stile e considerando che di solito sono loro a consigliare gli sposi come mettersi in posa o comportarsi, creano a mio vantaggio situazioni sempre diverse e poco scontate.

La collaborazione tra le due parti è molto importante e devo dire che mi sono trovato a mio agio in quasi tutte le situazioni quindi mi resta difficile dire quale fotografo reputo il più bravo, il più professionale; lasciamo stabilire l’abilità del fotografo agli sposi perché di conseguenza dovranno valutare anche il mio operato.

Ho voluto fare questa introduzione non solo per precisare la differenza tra le due professioni ma perchè i nomi dei fotografi che vado ad elencare qui sotto non vogliono essere i miei preferiti ne tantomeno i migliori, solamente professionisti con i quali ho condiviso con simpatia e serenità alcuni servizi matrimoniali.